Adesso Microsoft Azure è anche un po’ FreeBSD

FreeBSDlogo-684x325
Microsoft ha realizzato una sua “versione” di FreeBSD 10.3. Ha apportato alcuni miglioramenti al kernel del sistema operativo per aumentare le prestazioni nella gestione dello storage e del networking, in più ha aggiunto l’Azure VM Guest Agent, un modulo che gestisce la comunicazione tra le macchine virtuali Linux e l’ambiente Azure.

In teoria è possibile eseguire su Azure anche macchine virtuali derivanti da versioni di FreeBSD antecedenti alla 10.3 ma non con le stesse prestazioni. Anderson ad esempio indica che in una rete 10 Gigabit Ethernet il throughput di FreeBSD 10.3 virtualizzato arriva a oltre 9 Gbps, mentre già per la versione 10.1 scende a 2 Gbps. Per quanto riguarda la versioni future, man mano che queste saranno rilasciate Microsoft le renderà disponibili su Azure.
Scopri di più su http://www.techweekeurope.it/cloud/paas/microsoft-azure-freebsd-95906#m0ohEufB7ZkqDdxY.99

Fonte: http://www.techweekeurope.it

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn